9-10-11-12 e 16-17-18-19 Novembre 2017

SAGRACHIANNIEVENTIUTILITÀ
 
 

 

Origini di Chianni

 

 

di Massimo Fattorini

 

L'origine di Chianni è senz'altro etrusca, come testimonia il ritrovamento nel territorio di tombe caratteristiche di questo popolo.

 

Già prima del 600 d.C. i longobardi scesero in Toscana, avendo conquistato la costa, e si estesero fino all'interno, arrivando quindi a occupare Chianni. A testimonianza dell'occupazione longobarda troviamo ancora oggi toponimi di origine germanica, come la Sterza e il Restone, due corsi d'acqua nel territorio di Chianni. Anche il nome di Monte Vaso, uno dei monti più alti del comune (634 m s.l.m.) dove si trovano i resti di un castello e la località di Mercatale, risalgono a quell'epoca.

 

Alcuni storici ritengono che il nome Chianni sia di origine romana (Castrum Clani), altri lo fanno derivare da Clango (zona ricca di boschi e di caccia), altri ancora da Clivum (pendio). Sicuramente era un antico castello posto a confine tra Pisa e Volterra, molto importante per la sua posizione dominante sulla vallata dell'Era e conteso da Volterra, Pisa e Firenze. Tracce storiche di Chianni si trovano già nel 1086 negli atti della città di Pisa.

 

In due diplomi di Arrigo VI si legge: nel primo, del 1186, che il borgo di Chianni viene assegnato al Vescovo di Volterra Ildebrando de' Pannocchieschi e nell'altro, del 1193, che Chianni viene assegnato alla Repubblica di Pisa. Forse proprio il possesso di questo importante borgo fu la causa dei contrasti tra Pisa e Volterra.

 

Nel 1288 gli 80 abitanti di Chianni giurarono fedeltà a Lapo di Rosso de' Rossi vicario del Vescovo di Volterra e sempre in quell'anno i pisani comandati da Guido di Montefeltro lo riconquistarono. Dopo essere stato dominio di Volterra e Pisa nel 1406 insieme a Rivalto Chianni si sottomise a Firenze impegnandosi a inviare ad ogni festa di San Giovanni un palio del valore di sette fiorini d'oro. Da allora Chianni fu sempre sotto il dominio di Firenze.

 

Nel 1629 fu eretto in feudo dal Granduca Ferdinando II che lo assegnò con il titolo di Marchesato, insieme al territorio di Monte Vaso, alla nobile famiglia Riccardi di Firenze, a quest'ultima fu assegnato anche il territorio di Rivalto.

 

Con la riforma amministrativa attuata dal Granduca di Toscana nel 1776 la comunità di Chianni venne a far parte della Podesteria di Rosignano e della Cancelleria di Lari.

 

Da quel momento Chianni ha vissuto tutto quello che può aver vissuto un piccolo paese della campagna Toscana: il periodo del Regno d'Italia, la Prima Guerra Mondiale, gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, soprattutto nel periodo tra l'11 e 18 luglio 1944 nelle trincee di Monte Vaso e quelle dei poggi dei dintorni.

 

 

 

 

 

Origini di Chianni
Luoghi da visitare
Bibliografia
News

 

 
   
 
CHI SIAMO | CREDITS | CONTATTI